DOXIMUTIL*SACCO 25KG

INDUSTRIA ITALIANA INTEGR.TREI
DOXIMUTIL*SACCO 25KG


Descrizione:

AVVERTENZE
L'assunzione del medicinale da parte degli animali puo' essere alterata a seguito della malattia. Per i soggetti che presentano un'assunzione ridotta di alimento, eseguire il trattamento per via parenterale, utilizzando un idoneo prodotto iniettabile. L'utilizzo ripetuto o protratto va evitato, migliorando le prassi di gestione e mediante pulizia edisinfezione. e possibile, utilizzare il prodotto esclusivamente in base ai risultati dell'antibiogramma. Un utilizzo di tale prodotto diverso dalle istruzioni fornite puo' condurre ad un aumento della prevalenza dei batteri resistenti ai principi attivi per potenziale resistenza crociata. Non utilizzare in acqua da bere o in alimento liquido. Nonlasciare il mangime medicato alla portata di animali non in terapia oselvatici. Evitare la somministrazione del prodotto in concomitanza con i prodotti ionofori quali monensina, salinomicina e narasina od altri antibiotici-ionofori monovalenti perche' si possono verificare manifestazioni patologiche quail: ritardo della crescita, atassia, paresi,incremento di mortalita' nei soggetti giovani. Informare il fornitoredell'alimento dell'utilizzo della tiamulina, al fine di evitare l'incorporamento dei suddetti prodotti nel mangime e la contaminazione di quest'ultimo. Nel caso in cui si sospetti una contaminazione, il mangime deve essere testato per verificare la presenza di tali ionofori prima di essere somministrato. Se si manifestano reazioni avverse dovute all'interazione, sospendere immediatamente la somministrazione dell'alimento. Rimuovere il mangime contaminato quanto prima e sostituirlo conuno non contaminato. Precauzioni speciali per chi somministra il prodotto agli animali: adottando consueti procedimenti di preparazione o di somministrazione del prodotto non sono necessarie particolari precauzioni per l'operatore, tuttavia e' buona norma evitare l'inalazione eil contatto diretto; si suggerisce l'uso della mascherina; non mangiare, bere o fumare durante la manipolazione; lavare le mani dopo l'uso.In caso di contatto accidentale con la cute o gli occhi, sciacquare accuratamente con acqua e sapone. Se l'irritazione persiste consultare il medico. Persone con ipersensibilita' accertata ai principi attivi devono evitare contatti con il medicinale veterinario. Sovradosaggio: dosi due e cinque volte superiori al dosaggio terapeutico, per una durata del trattamento doppia rispetto a quanto indicato, non hanno indottosintomi patologici. Incompatibilita': il medicinale non deve essere somministrato in combinazione con monensin od altri ionofori. Non miscelare con altri medicinali veterinari.
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA
Antibatterici per uso sistemico. Associazioni.
CONSERVAZIONE
Questo medicinale non richiede alcuna speciale condizione di conservazione. Tenere nella confezione originale ben chiusa per proteggerlo dall'umidita'. Periodo di validita' dopo prima apertura del condizionamento primario: 3 mesi. Periodo di validita' dopo miscelazione con il mangime conformemente alle istruzioni: 3 mesi.
CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR
Non somministrare ad animali con ipersensibilita' accertata ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.
DENOMINAZIONE
DOXIMUTIL
ECCIPIENTI
Olio di soia, Tutolo di mais.
EFFETTI INDESIDERATI
Possibile alterazione della flora batterica intestinale con diarrea efeci molli (non comune). Sono stati riferiti rari casi di ipersensibilita' alla tiamulina a seguito della somministrazione orale, sottoformadi dermatite acuta con eritema cutaneo e prurito intenso. Reazioni difotosensibilita' (rare). Solitamente, le reazioni avverse sono lievie transitorie, sebbene in casi rarissimi possano essere gravi. Se si verificano questi tipici effetti indesiderati, sospendere immediatamente il trattamento e pulire gli animali ed i recinti con acqua. Normalmente, il recupero dei soggetti affetti e' rapido. Puo' essere utile untrattamento sintomatico, come la terapia elettrolitica ed antinfiammatoria.
GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO
La somministrazione nelle scrofe gravide va effettuata solo conformemente alla valutazione del rapporto rischio/beneficio.
INDICAZIONI
Trattamento delle infezioni dell'apparato respiratorio dei suini, sostenute da germi sensibili alla doxiciclina e alla tiamulina. In particolare micoplasmosi e sindromi respiratorie sostenute da A. pleuropneumoniae e P. multocida .
INTERAZIONI
E' noto che la Tiamulina produce interazioni clinicamente importanti,spesso letali, con gli antibiotici appartenenti alla categoria degli ionofori. Di conseguenza, agli animali trattati non devono essere somministrate sostanze contenenti monensin e narasin, salinomicina od antibiotici ionofori durante o almeno 7 giorni prima e dopo il trattamentocon il prodotto. In caso di somministrazione contemporanea di Tiamulina con Monensin Sodio o Salinomicina si hanno manifestazioni di carattere patologico quali: ritardo di crescita, atassia, paresi, paralisi delle gambe, incremento dei tassi di mortalita' (nei giovani soggetti).
POSOLOGIA
4,05 mg/kg p.v. di tiamulina e 10 mg/kg p.v. di doxiciclina pari a 16,7 g di premiscela ogni 100 kg di peso vivo, per 7 giorni consecutivi.Somministrare accuratamente miscelata al mangime finito in funzione del peso e del consumo giornaliero di alimento, secondo le seguenti modalita'. Consumo di alimento pari a 1,5% del peso vivo: includere 11,11kg/tonnellata di mangime; consumo di alimento pari a 3,0% del peso vivo: includere 5,56 kg/tonnellata di mangime; consumo di alimento pari a4,0% del peso vivo: includere 4,17 kg/tonnellata di mangime. Determinare il peso degli animali da trattare quanto piu' accuratamente possibile al fine di assicurare il corretto dosaggio
PRINCIPI ATTIVI
Doxiciclina 60 mg/g (pari a doxiciclina iclato 69,2 mg), tiamulina 24,3 mg (pari a tiamulina idrogeno fumarato 30 mg).
SPECIE DI DESTINAZIONE
Suini.
TEMPO DI ATTESA
Carne, visceri: 8 giorni.
USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE
Orale.

codice: 104112014

In caso di promozioni, il prezzo barrato corrisponde a quello presente in farmacia.

Il nostro consiglio